Su di me...

Ombre e bagliori - ACHAB
00:00 / 00:00

Carlo Cabras, in arte ACHAB, nasce a Sassari il 4 Giugno del 1983, scopre sin da piccolo la forza della comunicazione attraverso la musica.

All’età di soli 8 anni prende per “sbaglio” una chitarra utilizzata dal padre iniziando così una vera e propria storia d’amore con lo strumento che da sempre lo accompagnerà, anche in situazioni difficili.

Inizia il percorso con varie band del suo paese partecipando a più eventi in qualità di cantante e chitarrista ritmico, scopre una caratteristica della sua voce, commuove ed emoziona, smuove qualcosa anche a lui di misterioso.

Parallelamente inizia con la scrittura di brani alla sola età di 11 anni, costruendo immagini con le parole e unendo sonorità di origine pop-rock, con atmosfere intime, raccontando situazioni incontrate nella quotidianità.

Forma insieme agli amici il gruppo “The Eyes” scrivendo brani di suo pugno, ma in inglese, lingua da lui usata per nascondere la sua intimità artistica.

Nel 2003 partecipa al TIM Tour dove con la sua band venendo selezionati tra gli emergenti di tutta la Sardegna, con il brano “Open your eyes”, sulla tematica della guerra.

Lavora in diversi centri, nell’ambito della disabilità, ed è in questo ambito dove scopre l’importanza della comunicazione non-verbale, che utilizzerà anche nella musica.

Spinto da una forte ricerca interiore inizia un percorso che lo porterà in tante terre di conflitto per ultima sarà l’Iraq, ma al posto del fucile avrà sempre una chitarra con sé, sperimentando la potenza guaritrice della musica nelle ferite dell’umanità, nella città di Baghdad scoprirà come la musica nasce dal silenzio.

In tutto questo periodo scrive registrando le bozze in un cellulare, che poi una volta rientrato in Italia registrerà con l’utilizzo di una semplice scheda audio e un programma di soundloop, e qui inizia ad entrare in contatto con numerose etichette discografiche, che dimostrano interesse..

Contemporaneamente riprende l’attività con una cover band, suonando in diversi locali della Sardegna.

I suoi brani tra ironia e intimità trasportano in atmosfere empatiche, creando con strutture verbali semplici e melodie orecchiabili, una connessione con chi ascolta.

Decide di proporsi come autore, riconoscendo la capacità innata di creare melodie, armonie e testi.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now